Caro Babbo Natale,santa-guitar
è passato molto tempo dall’ultima mia lettera, lo so bene. Sai, quando si è adulti diventa inopportuno perdersi nei sogni e nelle dolci speranze. Eppure guardandomi intorno ho proprio la netta sensazione che questo nostro paese stia diventando quello che vediamo perchè siano i sogni a mancarci, e che tutto debba essere fatto per questioni di opportunità.

Quest’anno ho deciso di recuperare un pò di quell’infantile speranza e scriverti questa lettera.

Ti prego, fammi trovare sotto l’albero la tessera del PD.

Mi crederai pazzo o sciocco, ma vedi… non ti scriverei questa lettera se non fossi convinto che si può ancora sperare. La mia tessera servirà proprio a questo. Servirà a dire che io CI SONO, che io ANCORA CREDO che in Italia ci sia bisogno anche della mia presenza, perchè chi sta guidando il paese in questo momento sia inadeguato, e che il duopolio CONNOI/CONTRODINOI generato dall’ottusa mentalità “discesa in campo” nel ’94 stia ulteriormente logorando l’Italia e gli Italiani.

Caro Babbo Natale, io SONO UN DEMOCRATICO e non mi appartengono nè l’esperienza comunista nè quella democristiana. Non sono attaccato alle persone, conosco a stento De Gasperi, Moro, Nenni, Gramsci e Berlinguer. So che molte persone che sono oggi nel PD hanno vissuto e si sono anche scontrate per quegli ideali, ma se veramente essi sono devoti alla cosa pubblica, credo che oggi debbano tornare a lavorare nei circoli, sul territorio. Se vogliono ancora contribuire al bene del paese credo debbano mettere la loro esperienza al servizio del cambiamento, indispensabile, visto anche i fatti che ci stanno travolgendo in questi giorni. Adesso è fondamentale lasciare il giusto spazio a chi merita.

Non voglio che qualcuno si arroghi il diritto di dirmi chi sono in base ad esperienze che non ho vissuto, sia esso un comico, un politico vendicatore o, peggio, un esperto manovratore di interessi. Non voglio che lo facciano i giornali di partito, sull’onda di inchieste giudiziarie che non mi riguardano, ma non voglio neanche la compassione di politici pregiudicati.
Non mi sento di prometterti che diventerò più buono per ottenere la mia tessera, ma sono sicuro che avendola in mano potrò dire con fierezza di essere una persona che sta facendo del tutto per non rimpiangere quello che ancora deve venire.

Con affetto,

un Democratico

Annunci