Ciao.
Ti dico subito che sono un pò in difficoltà.
E’ la prima volta che scrivo una mail del genere, ed è anche la prima volta che affronto con qualcuno un discorso di questo tipo.
Preferisco non girarci intorno e la butto là: ti sto scrivendo perché ritengo opportuno che tu prenda in considerazione l’idea di poterti tesserare per il Partito Democratico.

La formula è un da venditore di aspirapolveri, lo so bene, ma non so in che altro modo cominciare. Sto scrivendo questa stessa mail a te e a diverse altre persone, ai miei amici e ai miei parenti; immagino già la faccia di ognuno. Alcuni diranno “Questo s’è rincoglionito”, altri diranno che “con tutto quello che succede, trovo il tempo per andare dietro a queste cose”, altri purtroppo diranno “ma perchè si mischia con quella gente”, altri ancora mi diranno parolacce e forse non arriveranno neanche a leggere queste righe.
Però ci provo ugualmente, e ti spiego anche perchè.

Innanzitutto una tessera di partito non vincola a vita il voto di chi la detiene. Non fa nemmeno giurare fedeltà alle persone che fanno attività per quel partito. Non espone pubblicamente a nessun tipo di valutazione, perchè i dati dei tesserati dei partiti sono “sensibili” e sono custoditi segretamente come fossero risultati delle analisi del sangue (!).
Però la tessera offre la possibilità di PARTECIPARE ATTIVAMENTE alla nostra vita politica, ovvero a tutto quello che abbiamo intorno. Ed ora quello che abbiamo intorno, sia QUI che in campo nazionale, necessita di qualcuno che si faccia avanti in prima persona. C’è bisogno che le persone normali, come me e come te, si sporchino le mani. Dirai che sto dicendo cose sciocche (eufemismo), oppure che tu le mani te le sei sporcate, magari che te le sei scottate.

Fatto sta che il Partito Democratico ha la possibilità di vivere una NUOVA storia, di avere un VERO inizio. Ma questo dipende anche da noi.
Ci sarà una fase nel prossimo futuro (Agosto – Ottobre), in cui chi avrà la tessera in mano potrà dire la sua. E la sua opinione avrà lo stesso peso di quella che ha chi fa parte dei partiti “storici” da quando è bambino, ed è cresciuto nei meccanismi che ADESSO è necessario mettere da parte.
Non so cosa pensi ORA di questo partito, ma so che su molte cose abbiamo le stesse idee e le stesse aspettative, ed io ritengo che queste idee e queste aspettative debbano essere incarnate nel PD.

Scusa se mi ripeto, ma sono sinceramente in soggezione per quello che sto facendo, perchè sono cresciuto sognando di poter vivere in una società senza bisogno di inviti a partecipare alla vita politica. Però se non avessi scritto queste poche righe mi sarei sentito in debito con la mia coscienza.

Spero di essere riuscito ad esprimere al meglio quello che penso, ma anche il mio disagio per aver fatto parte da più di un anno di un direttivo di un partito che deve necessariamente cambiare per poter essere utile al cambiamento del nostro Paese.

Ciao,

Annunci