stavo leggendo questo articolo.

Flavia Perina dice che loro sapevano che Berlusconi era così, ma che speravano che i canali della democrazia interna al partito potessero fare in modo che passassero le loro idee.
Obiettivamente non s’era capito.

E poi quanto tempo si può resistere mandando giù bocconi amari nella speranza che la democrazia faccia il suo corso?

Al dilà del fatto che erano e sono postfascisti e quindi mi auguro che non prendano nessun voto (ma meglio loro che il resto della marmaglia), alla fine, prendendo per veritiere queste affermazioni,  mi son detto “spero che gli elettori li puniscano severamente, perchè hanno dimostrato disonestà intellettuale, mancanza di capacità e forza politica, incoerenza”.

Poi ho pensato a me e a un piccolo gruppo di democratici, componenti di un direttivo di provincia che non si dimettono sperando che prima o poi si tolgano di mezzo i vecchi volponi, facendo fare alla democrazia il suo corso…

Annunci