L’effetto “gatto spiaccicato” mi fa capitare spesso davanti agli occhi dichiarazioni come queste:

Nell’esprimere profondo dolore per la morte del tenente Alessandro Romani, chiedero’ al sindaco Alemanno di intitolare al nostro concittadino morto eroicamente in Afghanistan la giornata dedicata alle celebrazioni per i 140 anni di Roma capitale d’Italia”. Cosi’ Maurizio Gasparri, presidente del gruppo Pdl al Senato

Mi sono detto, “bè che c’è di male, mi pare giusto, per quanto con diffidenza, perchè io…”, ma intanto già cercavo informazioni sulla dinamica della morte del povero Romani, curioso di sapere se anche questa volta ci fossero di mezzo i Lince.

Linka qua, linka dilà e ho scoperto che praticamente questo poveraccio faceva parte di un reparto speciale di gente strafiga che però operano “all’insaputa del popolo italiano e in aperta violazione della nostra Costituzione.

questo il loro stemma per l’operazione.

Li abbiamo mandati là noi, col governo Prodi. Una bella cosetta “bipartisan”. Bravi.

p.s.

certo che ‘chiappedoro’ (si ischerza) non ne prende una, poraccio…

Annunci