[Assange] “Dovrebbe essere catturato e interrogato per capire che gioco fa e per capire chi c’è dietro. Mi sembra strano che l’atto illegale di una singola persona possa nascere dal nulla e solo dalla volontà di destabilizzare rapporti globali”

Io Frattini l’ho conosciuto una volta in un convegno che si svolgeva in una sede della Comunità Incontro di don Gelmini.
Fece un discorso nel quale dava a noi (“i gggiòvani”) un messaggio fondamentale.
La scelta del politico di riferimento va effettuata in base ad una domanda fondamentale: che lavoro farebbe quest’uomo se non fosse un politico?
E quindi riportava molti esempi di persone che secondo lui non avrebbero fornito risposte degne.

Franco Frattini è un ex magistrato romano. E’ stato membro del PSI, segretario dei FGSI, ha scritto per il manifesto, consigliere di Martelli nel governo Andreotti, ministro di Dini, deputato di Berlusconi, presidente del COPACO (occhio, il Comitato Parlamentare di Controllo sui Servizi Segreti, bbbbaura!), commissario (al posto di Buttiglione) alla comunità europea e ora è il nostro Ministro degli affari Esteri.

Ora, Onorevole Ministro Frattini.
Lei dice che Assange dovrebbe essere catturato e interrogato.
Catturato. Interrogato.

Ministro Frattini, ci faccia una promessa.
Non torni MAI PIU’ a fare il magistrato.

Grazie.

P.S.

NO. non le hanno dato retta. E’ tutta un’altra storia…

Annunci