Ieri sera poi l’ho visto benigni.

Non oso commentare nulla, non sono lucido quando vedo il toscanaccio.
Leggevo dei commenti, alcuni puntigliosi, sulle omissioni delle nefandezze italiche. Ma chi l’ha detto che bisogna sempre dire tutto in maniera puntuale e precisa?

A pensarci bene tutti omettiamo qualcosa quando scriviamo, figuriamoci quando parliamo o quando qualcuno fa teatro.

Per dire, se mi chiedono un parere sulle condizioni meteorologiche, io apro la finestra, guardo il cielo e dico ‘oggi mi pare una buona giornata’ .
Certo, se poi viene un meteorologo accompagnato da uno che fa statistica sulle condizioni climatiche mi dimostrano a tempo zero che ho omesso una miriade di informazioni e alla fine la mia buona giornata diventerà una giornata normale, tendente a bruttina, no?!

Perchè poi finisce che a uno gli passa la voglia di dire tutto perchè ogni affermazione è appellabile. Figuriamoci se non passa la voglia di scrivere…

E si vede anche da quello che ho detto che a me la voglia un pò è passata, però mi sforzo perchè in fondo mi rilassa e mi fa organizzare i pensieri.

In ogni caso Benigni ieri sera mi ha fatto piacere l’inno di Mameli e oggi mi pare proprio una buona giornata.

Annunci