Oggi tocca a Sandro Bondi annunciare le sue prossime dimissioni; qualche mese  fa era stato il turno di Mara Carfagna e dopo di Stefania Prestigiacomo, anche loro «tradite» dal governo e dal Pdl. Naturalmente poi non si è effettivamente dimesso nessuno. Ma ogni volta, per tutti e tre i colleghi,  è prontamente intervenuta Mariastella Gelmini a offrire solidarietà e a pregarli che no, che non si dimettessero, che il loro contributo è stato davvero preziosissimo e che non possiamo fare a meno di loro.

Viene il dubbio che ormai lo facciano solo per prenderla per il culo, per vedere se ci casca tutte le volte.

Annunci