pizza margheritaForse non sono normale, ma in questi giorni mi sto domandando quanto sia etico per un dipendente guadagnare molti soldi. O meglio: qual’è uno stipendio GIUSTO?

Credo che la corretta proporzione sia quella con la ricchezza prodotta.

Quando sento parlare dello stipendio dei calciatori “troppo alto”, rispondo sempre che si, gli stipendi di quei bambocci in mutandoni sono parecchio alti, ma in fondo non lo sono “troppo”. Se una squadra di calcio quadagna una cifra X con la presenza del calciatore Tizio, è abbastanza equo che lo stipendio di Tizio sia in rapporto con X.

Ma per i dipendenti normali?

Se una pizzeria sforna 200 pizze a sera, con un costo medio di 6 euro a pizza, signigica che le entrate per 20 giorni lavorativi sono 28000€, se non sbaglio (cazzo com’è dura la matematica). Seguendo questa logica, mi aspetto che “er pizzettaro” guadagni almeno 2000€ al mese. Ma se invece nella sua busta paga ci fossero 3500€ mensili?

Forse dovrebbe domandarsi se qualcosa non va?

Sarebbe lecito se si dicesse “prendo troppo, non può durare sempre”?

Ecco, io credo che forse dovrebbe farlo.

Però forse proprio per questo non sarò mai io il proprietario del ristorante.

Annunci